Doppia scadenza per l’invio della certificazione: 7 marzo e 31 ottobre

I sostituti d’imposta devono compilare la Certificazione Unica 2018 per indicare i dati reddituali e previdenziali dei lavoratori dipendenti e assimilati, nonché di quelli relativi al lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi, e quelli relativi ai contratti di locazione breve (novità di quest’anno).

L’Invio delle certificazioni relative ai redditi di lavoro dipendente, ai redditi di lavoro autonomo, ai redditi diversi, deve essere effettuata in via telematica all’Agenzia delle Entrate entro il 7 marzo e consegnate ai percipienti entro il 31 marzo.  Si ricorda che entro il 12 marzo 2018 (cioè entro 5 giorni dal termine per la trasmissione) è possibile effettuare correzioni alle certificazioni inviate nei termini senza incorrere in sanzioni.

La trasmissione telematica delle certificazioni uniche contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione dei redditi precompilata può avvenire entro il termine di presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta (modello 770), ossia entro il 31 ottobre 2018.
Vediamo in questo prospetto quali sono i redditi che vanno nella precompilata e quindi obbligano alla trasmissione della certificazione entro il 7 marzo.

REDDITI DICHIARABILI CON LA PRECOMPILATA DA TRASMETTERE ENTRO IL 7 MARZO 2018

B Utilizzazione economica, da parte dell’autore o dell’inventore, di opere dell’ingegno, di brevetti industriali e di processi, formule o informazioni relativi a esperienze acquisite in campo industriale, commerciale o scientifico
C Utili derivanti da contratti di associazione in partecipazione e da contratti di cointeressenza, quando l’apporto è costituito esclusivamente dalla prestazione di lavoro
D Utili spettanti ai soci promotori e ai soci fondatori delle società di capitali
E Levata di protesti cambiari da parte dei segretari comunali
F Indennità corrisposte ai giudici onorari di pace e ai vice procuratori onorari
L Utilizzazione economica, da parte di soggetto diverso dall’autore o dall’inventore, di opere dell’ingegno, di brevetti industriali e di processi, formule e informazioni relative a esperienze acquisite in campo industriale, commerciale o scientifico, che sono percepiti dagli aventi causa a titolo gratuito (eredi e legatari dell’autore e inventore)
L1 Utilizzazione economica di opere dell’ingegno, di brevetti industriali e di processi, formule e informazioni relative ad esperienze acquisite in campo industriale, commerciale o scientifico percepiti da soggetti che abbiano acquisito a titolo oneroso i diritti alla loro utilizzazione
M Prestazioni di lavoro autonomo non abituale
M1  Obblighi di fare, non fare o permettere
M2 Prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente per le quali sussiste l’obbligo di iscrizione alla Gestione Separata ENPAPI.
N Indennità di trasferta, rimborso forfetario di spese, premi e compensi erogati: nell’esercizio diretto di attività sportive dilettantistiche; in relazione a rapporti di collaborazione coordinata e continuativa di carattere amministrativo-gestionale di natura non professionale resi a favore di società e associazioni sportive dilettantistiche e di cori, bande e filodrammatiche da parte del direttore e dei collaboratori tecnici
O Prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente, obblighi di fare, di non fare o permettere, per le quali non sussiste l’obbligo di iscrizione alla gestione separata INPS
O1  Obblighi di fare, di non fare o permettere per i quali non sussiste l’obbligo di iscrizione alla Gestione separata INPS (Circolare INPS n. 104/2001). Il codice riguarda i soggetti che, avendo compiuto 65 anni di età tra il 1996 ed il 2001, si sono cancellati dalla Gestione separata Inps.
V1 Attività commerciali non esercitate abitualmente (ad esempio, provvigioni corrisposte per prestazioni occasionali da agente o rappresentante di commercio, mediatore, procacciatore d’affari o incaricato per le vendite a domicilio)

Non possono essere dichiarati nella precompilata ma solo nella dichiarazione ordinaria i seguenti redditi. che quindi possono essere certificati entro il 31 ottobre 2018.

REDDITI NON DICHIARABILI CON LA PRECOMPILATA DA TRASMETTERE ENTRO IL 31 OTTOBRE 2018

A Prestazioni di lavoro autonomo rientranti nell’esercizio di arte o professione abituale
G Indennità corrisposte per la cessazione di attività sportiva professionale
H Indennità corrisposte per la cessazione dei rapporti di agenzia delle persone fisiche e delle società di persone, con esclusione delle somme maturate entro il 31.12.2003, già imputate per competenza e tassate come reddito d’impresa
I  Indennità corrisposte per la cessazione da funzioni notarili
J Compensi corrisposti ai raccoglitori occasionali di tartufi non identificati ai fini IVA, in relazione alla cessione di tartufi
K Assegni di servizio civile di cui all’art. 16, D.Lgs. n. 40/2017
P Compensi corrisposti a soggetti non residenti privi di stabile organizzazione per l’uso o la concessione in uso di attrezzature industriali, commerciali o scientifiche che si trovano nel territorio dello Stato ovvero a società svizzere o stabili organizzazioni di società svizzere che possiedono i requisiti di cui all’art. 15, comma 2 dell’Accordo tra la Comunità europea e la Confederazione svizzera del 26.10.2004
Q Provvigioni corrisposte ad agente o rappresentante di commercio monomandatario
R Provvigioni corrisposte ad agente o rappresentante di commercio plurimandatario
S Provvigioni corrisposte a commissionario
T Provvigioni corrisposte a mediatore
U Provvigioni corrisposte a procacciatore di affari
V Provvigioni corrisposte a incaricato per le vendite a domicilio; provvigioni corrisposte a incaricato per la vendita porta a porta e per la vendita ambulante di giornali quotidiani e periodici
V2 Redditi derivanti dalle prestazioni non esercitate abitualmente rese dagli incaricati alla vendita diretta a domicilio
W Corrispettivi erogati dal condominio per prestazioni relative a contratti d’appalto, d’opera e/o servizi per i quali è operata la ritenuta d’acconto del 4% ex art. 25-ter, DPR n. 600/73.
X Canoni corrisposti nel 2004 da società o enti residenti ovvero da stabili organizzazioni di società estere di cui all’art. 26-quater, comma 1, lett. a) e b) del D.P.R. 600/73, a società stabili organizzazioni di società, situate in altro stato membro dell’Unione Europea in presenza dei requisiti di cui al citato art. 26-quater, del D.P.R. 600/73, per i quali è stato effettuato, nell’anno 2006, il rimborso della ritenuta ai sensi dell’art. 4 del D.Lgs. 30 maggio 2005 n. 143
Y Canoni corrisposti dal 1° gennaio 2005 al 26 luglio 2005 dalle società di cui al suddetto codice “X” per i quali nel 2006 è stata rimborsata la ritenuta ex art. 4 D.lgs. 143/2005
Z0 Titolo diverso dai precedenti

 

Condividi su:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.